Pet Therapy
in reumatologia

  • Luogo:
    SOD Reumatologia reparto Day Hospital presso Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi, Firenze
  • Coordinatore del progetto:
    Dr.ssa Ginevra Fiori
  • Supervisione:
    Prof. Marco Matucci Cerinic Direttore SOD Reumatologia AOU Careggi, Firenze
  • Progetto attivo:
    Progetto in corso
  • Con il sostegno di:
  • Partner tecnico:
    Natura animale
  • In collaborazione con:
    Il progetto è finanziato anche con la raccolta fondi.

PET THERAPY IN REUMATOLOGIA 2017

Titolo del Progetto :

“GLI INTERVENTI ASSISTITI DA ANIMALI (“PET THERAPY”) IN PAZIENTI AFFETTI DA SCLEROSI SISTEMICA”


 

Scopo dello Studio:  Valutare l’efficacia degli interventi assistiti da animali (IAA) sul dolore cronico in pazienti affetti da Sclerosi Sistemica.

 

Obiettivi del progetto:

OBIETTIVI PRIMARI

– Ridurre il dolore cronico che affligge i pazienti sclerodermici

– Fornire evidenze sperimentali sull’efficacia degli Interventi Assistiti da Animali

OBIETTIVI SECONDARI

–                   Ridurre il disagio e promuovere il benessere (riduzione ansia, depressione): “Migliorare la Qualità di vita” (QoL)

–                   Integrazione sociale e socializzazione (riduzione isolamento sociale, aumento contatto sociale)

–                   Aderenza alla terapia infusionale e approccio più sereno alle terapie ed al personale sanitario del Day Hospital Reumatologico: “aumentare la compliance del paziente”

 

Descrizione del progetto:

Tipologia dello studio: Studio monocentrico, randomizzato, longitudinale

Assegnazione: RANDOMIZZAZIONE IN 2 GRUPPI

Popolazione: Pazienti affetti da Sclerosi Sistemica afferenti al Day Hospital

Reumatologico

Randomizzazione: Suddivisione dei pazienti in due gruppi (braccio 1: trattamento con

animali; braccio 2: gruppo di controllo)

Masking: Open Label

Campione: 40 pazienti in totale

 

Materiale e Metodi:

Saranno arruolati 40 pazienti, suddivisi in due gruppi, Braccio_1 e Braccio_2 con 20 pazienti ciascuno.  I pazienti verranno suddivisi nei due gruppi (bracci) in base ad un arruolamento consecutivo secondo il seguente schema: 1:1.

 

BRACCIO 1: I pazienti assegnati a questo gruppo eseguiranno interventi assistiti con animali

prima di effettuare la terapia infusionale in Day Hospital

 

BRACCIO 2 : I pazienti assegnati a questo gruppo eseguiranno solo le terapie infusionali in Day

Hospital.

 

Lo studio si articolerà in:

• Tutti i pazienti arruolati del Braccio_1 e del Braccio_2 eseguiranno 3 visite (al tempo 0,

al termine del ciclo degli IAA a 8 settimane, e al follow up a 3 mesi dal termine delle sedute) in cui verranno somministrati questionari ed eseguita la valutazione dei parametri vitali (pressione arteriosa, frequenza cardiaca, saturazione, temperatura

corporea)

 

Visita 1 (Baseline) – Visita 2 (8 settimane) – Visita 3 (follow up a 3 mesi)

  • Saranno raccolti dati personali del paziente e dati relativi alla storia
  • clinica e terapeutica. (solo alla Visita 1)
  • Parametri fisiologici (pressione arteriosa, frequenza cardiaca,
  • saturazione dell’ossigeno, temperatura corporea)
  • Il paziente sarà randomizzato in uno dei gruppi terapeutici (solo alla
  • Visita 1)
  • Al paziente gli verranno consegnati i questionari (vedi allegati)
    • Questionari sul dolore: “Scala Numerica”; “Brief Pain Inventory”; “Mc Gill Scale Pain”;
    • General Anxiety State-Trait Anxiety Inventory (STAI-T)
    • Beck Depression Inventory (BDI, BDI-II)
    • Test di auto-valutazione dell’esperienza del paziente durante le AAT
    • Social Interaction Anxiety Scale (SIAS)

 

I pazienti assegnati al “Braccio_1”, saranno divisi in gruppi di 5 pazienti ciascuno ed effettueranno IAA settimanali per 8 settimane consecutive. Le sedute di IAA avverranno prima della canonica terapia infusionale.

▪ Per ogni gruppo saranno coinvolti: 5 pazienti, una coppia cane-conduttore, un operatore sanitario (un medico o un infermiere della struttura).

▪ Saranno Valutati i parametri vitali prima e dopo ogni seduta (pressione arteriosa, frequenza cardiaca, saturazione dell’ossigeno, temperatura corporea)

 

I pazienti assegnati al “Braccio_2” effettueranno solo la terapia infusionale

▪ Il paziente effettuerà settimanalmente la canonica terapia infusionale

▪ Saranno valutati i parametri vitali prima e dopo ogni seduta terapeutica

(pressione arteriosa, frequenza cardiaca, saturazione dell’ossigeno, temperatura corporea)

 

Durata e Tempistica:

Durata prevista: 12 mesi

Numero sedute per singolo gruppo: 8 sedute, per un totale di 8 settimane

Numero gruppi di pazienti: 4 gruppi, per un totale di 20 pazienti

Durata ogni seduta: 45 minuti

 

Gli esecutori:

• Marco Matucci-Cerinic, PRINCIPAL INVESTIGATOR; MD, PhD, Professore Ordinario in

Reumatologia, direttore SOD Reumatologia dell’AOU-CAREGGI, Villa Monna Tessa, Viale

Pieraccini, 18-50139 Florence, Italy.

 

• Ginevra Fiori, Co-investigator: MD, SOD REUMATOLOGIA, AOU-CAREGGI Villa Monna Tessa, Viale Pieraccini, 18-50139 Florence, Italy

 

• Tessa Marzi, Co-investigator: Ricercatrice, Dipartimento di Neuroscience, Psicologia,

Dell’Università di Firenze, Italy; via San Salvi 12, 50135, Firenze, Italy

 

• Francesca Bartoli, Co-investigator: MD, Assegnista di Ricerca, SOD Reumatologia

dell’AOU-Careggi Villa Monna Tessa, Viale Pieraccini, 18-50139 Florence, Italy

 

• Massimo Baragli, Co-investigator, Direttore Tecnico della Scuola Nazionale Cani Guida,

Regione Toscana, Scandicci ed i Conduttori della Scuola Cani guida

 

– Staff Day Hospital Reumatologico: Infermiera Elena Corsi; Infermiera Michela Zolferino

 

I Destinatari:

Pazienti affetti da Sclerosi Sistemica afferenti al Day Hospital Reumatologico dell’AOU Careggi

 

Il progetto è sostenuto da Chianti Banca e da donazioni private

 

NOTE: il secondo step del progetto prevede l’utilizzo di una termocamera, per verificare

eventuali variazioni termiche nel paziente, nel conduttore e nel cane, con l’intento di

cogliere il momento in cui si instaura una interazione/relazione, indicandoci in maniera

indiretta ma “obiettiva” l’inizio della comunicazione e quindi del benessere.

 

Il Responsabile del progetto: Dott.ssa Ginevra Fiori